Progetti

Piana degli Albanesi, finanziato centro turistico e ricreativo

By 23/01/2024 No Comments
Piana degli Albanesi

A Piana degli Albanesi, nei locali annessi alla Chiesa San Nicola da Tolentino, il Gal Terre Normanne ha finanziato la realizzazione di un centro composto da spazi multifunzionali ed integrati che offrono servizi di accoglienza turistica, per visitatori e pellegrini in viaggio, attività ricreative-culturali, promozione di itinerari tematici, esposizione permanente di arte sacra. Le attività sono promosse dalla Fondazione San Demetrio E.T.S., ente beneficiario del progetto a valere sui fondi (misura 7.5) del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Siciliana.

Il progetto s’inquadra in un contesto di forte tradizione identitaria. Una chiesetta dedicata a San Nicola era stata eretta fin dal principio del sec. XVI. Nel 1597 Nicolò Matranga otteneva l ‘autorizzazione di abbatterla, essendo già cadente, e di riedificarla a sue spese. Ricostruita dal Matranga nel 1619, veniva ceduta in uso ai PP. Agostiniani Riformati per i quali lo stesso pio donatore costruiva accanto un convento. Con le Leggi eversive del 1866, il Convento diventava proprietà del Comune e la chiesa veniva chiusa. Lesionata e pericolante, fu nel 1950 chiusa al culto. La chiesa nel 1957 è stata restaurata, diventando chiesa del vescovo di Piana degli Albanesi. I quadri dell’iconostasi provengono dall’ex padi San Nicolò dei Greci di Palermo, distrutta dal bombardamento del 9 maggio 1943. Dopo il restauro, tali opere si sono rivelate uno straordinario patrimonio artistico.

Informazione e accoglienza turistica

Il centro di informazione e accoglienza turistica è composto da una sala per riunioni e conferenze, pc e impianto audio, c’è anche un spazio per accogliere visitatori e pellegrini. Il centro offre al visitatore, pellegrino o turista un ambiente confortevole ed ospitale e si caratterizza come “porta d’accesso” per la conoscenza del territorio in quanto sorge nello stesso complesso che ospita anche il centro culturale-ricreativo e l’info-point turistico. Il centro di informazione e accoglienza turistica è punto di riferimento per turisti, cicloturisti, pellegrini, visitatori di passaggio, e per tutti coloro che desiderano entrare in relazione con la comunità locale. Un luogo dove ricaricarsi prima di partire verso la prossima tappa alla scoperta del territorio.

Attività ricreative e culturali

Lo spazio ricreativo è dotato di strumentazioni e apparecchiature multimediali per iniziative di animazione a carattere ludico aperte al pubblico. Le attività rappresentano un elemento aggregante per i giovani e per le loro famiglie. Il centro culturale, invece, è dotato di strumentazioni e apparecchiature multimediali per iniziative di animazione a carattere culturale aperte al pubblico. c’è anche una sala lettura con biblioteca. Attraverso la multimedialità, il centro rappresenta un luogo d’aggregazione dove promuovere le tradizioni identitarie locali.

Partner del progetto a Piana degli Albanesi

Oltre alla Fondazione San Demetrio, gli altri enti coinvolti nel progetto sono, la parrocchia Santa Cristina V.M. di Santa Cristina Gela, l’ente Seminario diocesano di Piana degli Albanesi, l’Opera Pia Riccobono di San Giuseppe Jato. E ancora, l’associazione Cardinale Scipione Borghese, il Santuario M. SS. della Provvidenza – Dammusi a Monreale. I potenziali destinatari dell’intervento sono 64.646, considerando i residenti nei rispettivi comuni.